Horizon 2020, il quadro di riferimento della ricerca scientifica europea

horizon

Nasce Horizon 2020, il quadro di riferimento strategico europeo per la ricerca scientifica.

 di Marco Caffarello

Se proprio si deve parlare di Europa, ogni tanto lo si faccia anche positivamente, magari sottolineando quelle virtù che l’Unione consente. L’Europa non è infatti solo un’unione monetaria, ma a ben vedere si presenta come un quadro strategico di riferimento valido per molte altre discipline ed attività, come il commercio ad esempio, o la ricerca scientifica come in questo caso. Sì, perchè a partire da quest’anno fino al 2020 l’Unione Europea ha pensato bene di adottare per la prima volta nella sua storia, e in forma sperimentale, un quadro di riferimento per la ricerca scientifica comune a tutti Paesi dell’Unione, programma chiamato per l’appunto Horizon 2020 attraverso il quale sarà possibile, spiegano gli esperti, ridurre il gap con le altre forze impegnate nella competizione internazionale dei mercati, USA e Cina su tutte, un asset strategico troppo importante per essere infatti sottovalutato.

Se c’è una ragione che può quindi spiegare il ritardo dell’Ue nella gara all’innovazione tecnologica con le altre potenze, un ritardo che poi si paga in termini economici essendo la ricerca scientifica fonte di ulteriore Ricchezza, questa, spiegano gli esperti di Bruxelles, è data proprio dalla frammentarietà con la quale sino ad oggi è stata organizzata la ricerca nei singoli Stati membri, Italia compresa, un difetto organizzativo che in quanto tale depotenzia capacità e potenzialità che una ricerca scientifica unita può esprimere.

Con Horizon 2020 nasce quindi per la prima volta una programmazione congiunta della ricerca europea, studi e ricerche che si muoveranno all’interno di uno spettro disciplinare davvero universale che variano dalle fonti d’energia rinnovabili al riciclo dei rifiuti, dagli studi di astronomia alle smart city.

Un progetto, c’è da scommetterci, che farà molto bene anche alla ricerca made in Italy ,che nonostante le sue eccellenze che il mondo riconosce, basti pensare ai premi ricevuti a novembre dalla rivista Nature, è ferma al palo ormai da quindici anni a questa parte ( parallelamente infatti all’inizio della crescita Zero del PIL), recitando nello scacchiere della comunità scientifica internazionale ruoli purtroppo solo marginali, nonostante le sue qualità.

Nello specifico il programma Horizon 2020 si articola su tre focus o tematiche principali, ognuna delle quali sarà dotata di un finanziamento suo proprio, chiamate per l’appunto Excellent Science, Industrial Leadership e Societal Challenges, un articolazione del programma che si è reso necessario, spiegano gli esperti, per non perdere il contatto con i reali bisogni dei cittadini, per cui esisterà una ricerca propriamente più teoretica, ed una più pratica meglio rispondente così alle esigenze della comunità.

L’Italia come Paese membro quindi dovrà adeguarsi ora alle nuove disposizioni, e come spiega un comunicato stampa ufficiale del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur),”la concretezza del Programma sarà assicurata da strumenti efficaci e semplici di gestione, tempi definiti per la realizzazione e dall’indicazione delle risorse complessive allocate, adeguate e certe nel tempo. ”

Da parte sua da ora il ministero si impegnerà a promuovere e a far recepire alle istituzioni pubbliche, così come a quelle private che intendano prender parte al progetto, il nuovo modello organizzativo, in modo che dai singoli centri di ricerca del territorio nazionale vengano poi pianificate strategie coerenti con il piano generale del programma Horizon.

IL programma inoltre ha facoltà di meglio indirizzare le attività di collaborazione tra istituzioni pubbliche e private, ora meglio definite in termini di coerenza progettuale e suddivisione dei compiti, cose semplici che tuttavia garantiscono un miglior prodotto finale.

Come a dire, la miglior risposta dell’Unione alla crisi non può che essere l’investimento nella ricerca. Investire nella ricerca, tutti i dati statistici lo confermano, significa infatti un ritorno in termini di ricchezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...